giovedì 8 dicembre 2016

MEDJUGORJE - I VEGGENTI O CHI PER LORO COPIANO I MIEI MESSAGGI


I MIEI SCRITTI FONTE DI ISPIRAZIONE PER ALTRI!




Mi ero riproposto di non scrivere mai più nulla sulla questione Medjugorje, infatti ho oscurato come promesso, non rimosso, gli articoli riguardanti i “veggenti” perché ho voluto così, per dar un taglio alla questione, ma oggi proprio nella festa dell’Immacolata la Madre del Verbo mi dice, “leggi il messaggio del 2 dicembre,” devo confessarvi che non volevo farlo, ma sono stato spinto a farlo. Poi ho capito.  

Non c'è nulla di nuovo, lo sapevo già che i  veggenti copiano quello che scrivo  e non solo loro lo fanno anche altri soggetti, giornalisti, preti, etc non è la prima volta che mi copiano, anzi da molto lo stanno facendo, ma questo messaggio per svariate ragioni lo dimostra chiaramente. 

Sono andato a vedere la data di pubblicazione di questo loro messaggio e leggo l’ora di pubblicazione 2 dicembre 2016 ore 11,40:53.

Qualcuno si chiederà da dove ho ricavato l'ora esatta, visto che nel sito non c’è scritto pubblicamente. Vedete google Crome, come altri browser, da la possibilità di visionare il codice HTML che altro non è che la scrittura adatta per essere compatibile con i sistemi informatici, per scrivere e produrre siti web, è il linguaggio base, sul quale ognuno di noi poi scrive le sue cose. Nel codice HTML se uno sa un po’ leggerlo, vi è scritto sempre la data di pubblicazione anche l'ora, i minuti e i secondi, perché è posta in automatismo, quanto basta per capire tutto l'inghippo...

Ora vi mostro quanto sono spregiudicati e sopratutto vi mostro che i messaggi che producono forse non sono nemmeno i veggenti a produrli, ma qualche sacerdote che li scrive per loro...lo si evince per il linguaggio, che non è adatto a persone poco colte a meno che non abbiano studiato, ma da come è scritto il messaggio non è farina del loro sacco, ma qualche prete compiacente.


I veggenti la fanno sempre franca, forti del loro status di intoccabili, perché hanno capito che io non li leggo, per cui ovviamente si sentono padroni di tutto, di disporre delle cose non loro, come se fossero loro, ma quel che è peggio, che alcuni veri veggenti li assecondano, credendo che siano veri, e magari anche loro qualche bugia la dicono,  quindi le balle ne raccontano quante ne vogliono, tanto il mondo è pieno di “frollocconi”, sia tra i giornalisti, che tra il clero compiacente e ben poco illuminato, ancora capisco la gente che ovviamente ha bisogno, ma gli altri proprio no.  



Faccio una comparazione con il mio messaggio dello stesso giorno, 2 dicembre 2016 ore 5:45 del mattino poi pubblicato alle ore 8 sempre del mattino, quindi quasi quattro ore prima del loro, come dico sempre vale l’ora di pubblicazione. E non è vero che la Madonna ripete un messaggio ad un altro suo figlio, nello stesso momento, non è affatto vero, ciò che da a me non lo da agli altri, nello stesso momento, lo potrebbe dare a distanza di anni se non decenni, se vede che quel dato messaggio importante non è stato accolto, allora lo ripete, ma dopo un tempo molto lungo, non subito, non esiste proprio.


Quello che salta subito all’occhio è la data di pubblicazione entrambi nello stesso giorno 2 dicembre 2016, solo che il mio fu pubblicato alle 8 di mattina lo ricevetti alle 5:45, loro invece lo hanno pubblicato alle 11:40:53 , quasi 4 ore dopo il mio. Questo però fa capire che non possono averlo elaborato loro, ma un sacerdote.
Per far capire che mi leggono appena posto qualcosa, per cui ovviamente quel che interessa lo prendono e lo fanno loro, facendo credere a tutti che è farina del loro sacco, bello no!!!
Che onestà eccezionale, che hanno sia i veggenti che i preti che li seguono!!!!
I questi vogliono divenire santi, Si dove? Nemmeno apostoli sono!!!!



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Boanerges Yhwhnn




ITALIA - Messaggio del 2 dicembre 2016, ore 5:45 - 8.00  dato a Boanerges Yhwhnn

Figli miei amati, scendo dalla potenza dell’Eterno Padre, per soccorrervi, amarvi, proteggervi e scuotere le vostre sopite coscienze, non dormite nel sonno della morte, riposatevi, rinfrancatevi e ristoratevi alla fonte della Vita, prendete la strada giusta, ma non aspettate più, il tempo è qui.

1.A
Ancora vi supplico in questa valle di lacrime, ancora piango per voi, per ciò che avete posto su di voi, con le vostre mani, un cappio al collo, il mondo versa su di se i suoi peccati. 

2.A
Per quanti Mi amano, per quanti amano il Padre Celeste, lo Spirito Santo nel Figlio mio Gesù, vi chiedo e vi supplico di pregare moltissimo, i tempi sono vicinissimi, lasciate stare i protagonismi, lasciate perdere ogni cosa superflua, concentratevi nella preghiera, immergetevi in essa, fate si che essa diventi parte di voi necessaria come lo è il vostro cuore.

3A
Desiderate con tutto voi stessi essere parte di me, affinché illumini le vostre oscurità e allontani da voi il comune nemico, vi chiedo per l’amore di Mio Figlio Dio, di pregare senza stancarvi, non c’è molto tempo; chi si convertirà ora, sarà salvo, sono gli ultimissimi miei richiami.

4A
Gradirei da voi, Figli del mondo, lontani e vicini, che preghiate per le mie intenzioni, e quelle del Padre e del Figlio; per diminuire e proteggere i figli di Dio dal castigo che cadrà su di voi; per il vostro e mio Benedetto XVI; per allontanare satana e tutte le sue malie, dal clero; pregate molto per colui che è il primo (papa) degli apostoli degli ultimi tempi; per tutte le anime purganti; per la conversione di tutti i popoli non cristiani che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo tocchino il cuore di tutti i figli degli uomini; pregate perché il mio Signore faccia scendere un diluvio di grazie, ancora sul mondo.

5.A
Inserite queste miei richieste nel Rosario quotidiano, fate un atto di offerta della vostra vita alla S.Sma Trinità e al mio Cuore Immacolato.


6.A.
Non manchi la preghiera e la lode sulle vostre labbra, nella vostra vita, io vi benedico figli tutti, e sostenetemi in questa battaglia, sono le vostre preghiere e opere, che salveranno questo mondo. 

Se voi non pregerete per voi, per uscir vittoriosi, grande distruzione verrà e moltissime anime morranno.

NON tardate figli più, Dio vi ama d’immenso ma è bloccato dalle vostre malignità e dal cuore non puro che avete, liberatevi dai cattivi pensieri,  ai miei figli eletti e scelti dal Padre Celeste per portare la parola del Signore e i richiami ai figli degli uomini, dico questo, non litigate tra voi, non vi è nessuno tra voi ai miei occhi più grande dell’altro, siete tutti uguali per me, non ci sia concorrenza, se no, non siete servi del Signore, non siete di Dio; il maligno e pronto alla vostra porta come leone per sbranarvi, ma seguite con scrupolo e attenzione quanti sanno più di voi, solo uno tra voi ha una grande conoscenza, dono di Dio Altissimo per il compito che l’aspetta. 

Pregate, amate, siate misericordiosi e pieni di pietà, rimanete in umiltà, praticate la carità e amate la preghiera, umile e penitente, il Signore ama chi si sacrifica nel silenzio, non sbandierate le buone azioni, conservatele nei vostri cuori come perle preziose per voi; anche il clero, non si erga a condanna degli uomini, siate pescatori e pastori di greggi, come fu ed è il mio dolcissimo amore Gesù. 

Ho dato a questo mio figlio, una meravigliosa corona di grande potenza” La Gloria di Dio” e desidererei ardentemente che il mondo e il clero prendesse in seria considerazione, perché è volontà del Padre Celeste. 

Vi benedico con la potenza e la Gloria del Mio gloriosissimo Figlio e per l’intercessione del Padre Onnipotente, infondo su tutti voi lo Spirito Santo. +




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Medjugorje


MEDJUGORJE – Messaggio del 2 dicembre 2016 -“i peccati si moltiplicano”

1.B
Cari figli, il mio Cuore materno  piange  mentre guardo quello che fanno ai miei figli.

2B
I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante.
Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno ed i miei figli vengono perseguitati.

3B
Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, invocate il nome di mio Figlio con l’anima e con il cuore: Egli avrà per voi parole di luce.

4B
Egli si manifesta a voi, spezza con voi il Pane e vi dà parole d’amore, affinché le trasformiate in opere di misericordia e siate così testimoni di verità. Perciò, figli miei, non abbiate paura!

5B
Permettete che mio Figlio sia in voi. Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute. Perciò, figli miei, tornate alla preghiera del Rosario.

6B
Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.

Pregate non soltanto a parole, ma con opere di misericordia. 

Pregate con amore verso tutti gli uomini.

Mio Figlio ha sublimato l’amore col sacrificio.

Perciò vivete con lui per avere forza e speranza, per avere l’amore che è vita e che conduce alla vita eterna.

Per mezzo dell’amore di Dio anch’io sono con voi, e vi guiderò con materno amore. Vi ringrazio!




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Le similitudini:

1.A.
Ancora vi supplico in questa valle di lacrime, ancora piango per voi, per ciò che avete posto su di voi, con le vostre mani, un cappio al collo, il mondo versa su di se i suoi peccati

Sintesi Medjugorje:

1B
Cari figli, il mio Cuore materno  piange  mentre guardo quello che fanno ai miei figli.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
2.A
Per quanti Mi amano, per quanti amano il Padre Celeste, lo Spirito Santo nel Figlio mio Gesù, vi chiedo e vi supplico di pregare moltissimo, i tempi sono vicinissimi, lasciate stare i protagonismi, lasciate perdere ogni cosa superflua, concentratevi nella preghiera, immergetevi in essa, fate si che essa diventi parte di voi necessaria come lo è il vostro cuore.

Sintesi Medjugorje:

2B.
I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante.
Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno ed i miei figli vengono perseguitati.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
4A
Gradirei da voi, Figli del mondo, lontani e vicini, che preghiate per le mie intenzioni, e quelle del Padre e del Figlio; per diminuire e proteggere i figli di Dio dal castigo che cadrà su di voi; per il vostro e mio Benedetto XVI; per allontanare satana e tutte le sue malie, dal clero; pregate molto per colui che è il primo (papa) degli apostoli degli ultimi tempi; per tutte le anime purganti; per la conversione di tutti i popoli non cristiani che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo tocchino il cuore di tutti i figli degli uomini; pregate perché il mio Signore faccia scendere un diluvio di grazie, ancora sul mondo. Inserite queste miei richieste nel Rosario quotidiano, fate un atto di offerta della vostra vita alla S.Sma Trinità e al mio Cuore Immacolato.


Sintesi Medjugorje:

3B
Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, invocate il nome di mio Figlio con l’anima e con il cuore: Egli avrà per voi parole di luce.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°
5.A
Inserite queste miei richieste nel Rosario quotidiano, fate un atto di offerta della vostra vita alla S.Sma Trinità e al mio Cuore Immacolato.


Sintesi Medjugorje:

5B
Permettete che mio Figlio sia in voi. Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute. Perciò, figli miei, tornate alla preghiera del Rosario. Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°

4A
Gradirei da voi, Figli del mondo, lontani e vicini, che preghiate per le mie intenzioni, e quelle del Padre e del Figlio; per diminuire e proteggere i figli di Dio dal castigo che cadrà su di voi; per il vostro e mio Benedetto XVI; per allontanare satana e tutte le sue malie, dal clero; pregate molto per colui che è il primo (papa) degli apostoli degli ultimi tempi; per tutte le anime purganti; per la conversione di tutti i popoli non cristiani che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo tocchino il cuore di tutti i figli degli uomini; pregate perché il mio Signore faccia scendere un diluvio di grazie, ancora sul mondo.

6.A.
Non manchi la preghiera e la lode sulle vostre labbra, nella vostra vita, io vi benedico figli tutti, e sostenetemi in questa battaglia, sono le vostre preghiere e opere, che salveranno questo mondo……ETC….


 Sintesi Medjugorje:

6B
Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.
Pregate non soltanto a parole, ma con opere di misericordia. 
Pregate con amore verso tutti gli uomini.
Mio Figlio ha sublimato l’amore col sacrificio.
Perciò vivete con lui per avere forza e speranza, per avere l’amore che è vita e che conduce alla vita eterna.
Per mezzo dell’amore di Dio anch’io sono con voi, e vi guiderò con materno amore.
Vi ringrazio!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Si noti che i due messaggi sono sostanzialmente simili. Ma entrambi seguono pari passo lo stesso schema, quello di Medjugorje è in sostanza una sintesi del mio, lo si capisce subito, riprende come ho mostrato qui sopra nello schema, alcuni passaggi sintetizzati, ma è lo stesso scritto, con lo stesso senso, diciamo rimescolato non certamente dai veggenti, troppo ignoranti, ma con l’ausilio di un religioso o qualcuno che li aiutati.  

Ovviamente come si nota il loro testo è un rimescolamento del mio, per far credere che sia diverso dal mio, ma un occhio attento, vede le similitudini.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Ora spiego cosa c’è che non va nel loro messaggio, mal pasticciato!!!


MEDJUGORJE – Messaggio del 2 dicembre 2016 -“i peccati si moltiplicano”
2 DICEMBRE 2016 11:40:53/ UNA CREATURA

Cari figli, il mio Cuore materno piange mentre guardo quello che fanno ai miei figli.
I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante.
Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno ed i miei figli vengono perseguitati.
Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, invocate il nome di mio Figlio con l’anima e con il cuore: Egli avrà per voi parole di luce.
Egli si manifesta a voi, spezza con voi il Pane e vi dà parole d’amore, affinché le trasformiate in opere di misericordia e siate così testimoni di verità. Perciò, figli miei, non abbiate paura!
Permettete che mio Figlio sia in voi. Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute. Perciò, figli miei, tornate alla preghiera del Rosario. Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.
Pregate non soltanto a parole, ma con opere di misericordia. Pregate con amore verso tutti gli uomini. Mio Figlio ha sublimato l’amore col sacrificio. Perciò vivete con lui per avere forza e speranza, per avere l’amore che è vita e che conduce alla vita eternaPer mezzo dell’amore di Dio anch’io sono con voi, e vi guiderò con materno amore. Vi ringrazio!


INIZIAMO:

Sottolineo in corsivo le parole che non centrano con il vero linguaggio dell’Immacolata Concezione, perché chi scrive, crede di conoscere il linguaggio della Madre del Verbo, ed infatti si vede cose scrive.

Intanto, non ha senso che La S. Sma Vergine Maria dica cuore materno, perché è sempre riferito a se stessa, avrebbe sicuramente detto il mio cuore piange ma nemmeno piange  è esatto, avrebbe detto il mio cuore è oppresso, dolorante, prostrato, lacrima, è sofferente, ma non piange.

Semmai il termine piangere sarebbe da riferirsi a se stessa, non al cuore.
Non avrebbe detto materno perché lei è madre e si riconosce come tale, siamo noi che usiamo questa specifica per far meglio comprendere il discorso,  Lei non lo dice, non ha bisogno di specificare.


“Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute”

Questa è la frase loro presa esattamente da questa mia:

 per la conversione di tutti i popoli non cristiani"

Ovviamente il furbetto che ha scritto non poteva scrive qualcosa di  cui loro non vogliono e non sono d’accordo,  (sappiamo bene che i Medjugoriani hanno sempre fatto dire alla Madre di Dio, che tutte le religioni sarebbe al cospetto di Dio uguali, cosa assolutamente falsa); per cui ha messo una forma più accettabile e non così perentoria, come la Madre di Dio voleva, per sottolineare che le altre religioni non appartengono a Cristo.

Qui si capisce bene che la chiesa modifica il vero senso che Dio da ai suoi messaggi, se il mio messaggio fosse stato nelle mani della chiesa, testo sarebbe diventato come la storpiatura scritta da questo prete o esperto.  


“sublimato”  questo termine non appartiene ai veggenti, ma a qualcuno che ha  studiato, soprattutto un religioso, perché è proprio un termine usato dai religiosi, in certi ambiti. La Madre di Dio non usa questo genere di parole, se negli scritti si trovano, non appartengono a Lei, sono modifiche a posteriori, è un termine prima di tutto moderno; oltretutto se La Madre di Dio voleva trasmette lo stesso senso del sublimare, avrebbe detto un'altra parola o una composizione di due parole, ma non questo termine. Nella maniera più assoluta. Per cui non solo il messaggio è falso, ma è pure una rielaborazione di quello che l’Immacolata Concezioni ha dato a me!


Vi ringrazio!
Una conclusione più asettica non poteva metterla, che non finisce mai così, come dire la beffa è servita!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

In conclusione.

In questo si comprende che, chi ha scritto non solo non è illuminato dallo Spirito Santo, quindi nemmeno dalla Madre di Cristo, ma nemmeno furbo, perché semmai la Madre di Cristo, avrebbe detto il mio cuore lacrima sangue, per far capire lo sgomento, allora sarebbe stato giusto, ma non il cuore materno piange, non ha alcune senso. Dobbiamo sempre tener presente che non abbiamo a che fare con soggetti(Dio, gesù, lo Spirito Santo, la Vergine S.Sma) analfabeti, ma con soggetti di un grado culturale estremamente più evoluto ed elevato, di gran lunga superiore al nostro, noi siamo nulla innanzi a Dio, la loro logica è altamente perfetta, che noi possiamo andare a nasconderci, per cui quanto fanno e dicono lo esprimono in toto, e non escono mai da certi rigorosi schemi, e quando parlano, lo fanno in modo tale da essere facilmente compresi da tutti, specie dagli ignoranti, i paroloni che spesso si notano in taluni messaggi non appartengono a loro, ma non perché non li conoscono, anzi,  ma proprio per arrivare a toccare le menti di tutti, specie di chi  è ignorante e poco comprende, per cui la loro filosofia è quella di dire, "se mi capisce un ignorante molto più un sapiente comprende", si presume, ma non sempre neppure il sapiente li comprende, lo dimostra chiaramente S.Agostino con il l'angelo bambino. 
Ma quando gli ignoranti vogliono farsi passare per sapienti, ecco che fanno macelli, e quando i santi credo o di saper più di Dio, anche questi scrivo delle cose inaudite, sia che poi l'uomo gli ha resi santi, che dottori della chiesa e alle volte anche qualche pseudo-apostolo e/o veggente.  Il termine sublimato, non è una parola che è uscita dalla Madre di Dio, perché gli ignoranti non la conoscono, non ne conoscono il senso profondo che la chiesa le attribuisce, questo modo di parlare è un concetto teologico, non lo usano 6 veggenti ignoranti, ma un prete, anche con una certa cultura, si.  Quindi basta solo questa parola per inficiare tutto il messaggio e per dire che esso è opera umana e non divina. 

Mi chiedo ancora oggi perché non si usano i posseduti per conoscere la verità, invece di affidarsi a veggenti anche noti che potrebbero errare, il motivo è semplice il veggente è già di suo un filtro, che può volendo alterare il contenuto del messaggio, mentre un posseduto essendo preso dall'entità non la controlla, ma è controllato, per cui sotto minaccia sappiamo bene di cosa, esso deve parlare ed è obbligato a dir la verità. . 


Altra considerazione alla luce di questo messaggio di chiara provenienza da una copiature di quello lasciato a me, c'è da chiedersi quanti altri messaggi hanno copiato non solo da me, ma da chiunque altro, e quanti messaggi sono opera di frati compiacenti!!! 

I loro libri sono tutti opera di Dio, o sono opera delle furbizie umane? 
E come può uno studioso che volesse accingersi a studiare i loro testi, se questi sono stati rielaborati su molti altri, sia del presente che del passato?
Non potrà mai valutare con obbiettività se quello che va a leggere nei loro scritti è farina di Dio o degli uomini. 
Inoltre come io ho sempre detto, se un essere umano ha studiato le opere di santi, profeti, martiri, etc, e poi si accinge e scrivere si suo, ovviamente ha già nella sua mente tutto il baglio culturale e spirituale degli altri, come potrà dire diversamente dagli altri se ha già in se tutto quello che ha letto dagli altri? Non potrà mai farlo, e le sue opere sono intrise dei pensieri di altri. 

Se invece come ho sempre fatto, rifiutandomi di leggere le opere di chiunque specie di santi, profeti, martiri e chiunque è stato nella chiesa da quando si è costituita, ovviamente non posso scrivere di cose degli altri, perchè non le conosco, per cui la mia mente non può produrre cose che non ah già immagazzinato, per cui quello che vado scrivendo deve per forza uscire dallo Spirito Santo se quanto scrivo non lo conosco già.

Poi attenzione perchè quando attorno ad un veggente ci sono troppe teste pensanti, specie religiosi, tutti hanno le loro prerogative, i loro desideri di emergere, per cui usano quel veggente come loro pubblicità e quindi arrivano anche a produrre dei falsi pur di aver il loro tornaconto, questa attività è sempre esistita da sempre. 

Ho conosciuto molti anni orsono il veggente Renato Baron di Schio (Vi), un po la sua vicenda la conosciamo, innescata tutta a causa del Vescovo di Vicenza Mons P. Nonis, che gli era aspramente contro per cui fu lui, a innescare il finimondo che poi portò un infinità di conseguenze al veggente, anche penali ma alla fine fu assolto. Ma il veggente era assolutamente autentico,  lo conoscevo bene, tanto che qualche volta quando mi recavo a Schio mi chiedeva sempre qualcosa, sopratutto in merito al fatto che non sapeva come fare a spiegarsi con la gente per fatti incresciosi, perchè la gente molto spesso è pretenziosa, e lui non sapeva come spiegarsi, allora gli spiegavo come doveva comportarsi e che era fondamentale chiarire bene la questione alle persone, non lasciare le cose mezze in sospeso, altrimenti poi si generavano fraintendimenti che portavano sicuramente a convinzioni sbagliate. Per cui vi era un certa confidenza e mi raccontò che Nonis , metteva spesso mano a sui messaggi specie quando la vergine bacchettava la chiesa, e non solo lo stesso vescovo produceva messaggi falsi, facendoli passare per autentici e lui doveva sempre tacere. ma non fu l'unico a raccontarmi queste cose, altri soggetti mi dissero queste stesse cose, per cui quanto dei messaggi che un veggente sotto la tutela della chiesa sono e provengono da Dio? 
Se la chiesa è arriva a modificare il decalogo sacro per togliere il Sabato Santo, e sostituirlo malignamente con tutte le feste, tutto il resto è possibilissimo. 

Poi se consideriamo anche che alcune località hanno anche uno sfruttamento economico di portata mondiale, chi potrebbe abbattere quel luogo sapendo quanti soldi incamera? Nessuno, per cui si preferisce sempre mentire anzichè dire la verità e nessun prete , giornalista compiacente che può ricavarne danaro per se stesso o qualsiasi altra motivazione potrebbe, dir la verità, anzi aiuterebbe a rendere il falso vero!