domenica 27 settembre 2015

Apparizioni!!

Parliamo di apparizioni...

Come dovrebbe essere un apparizione per essere autentica..
Prima di tutto dobbiamo dire che un apparizione è la manifestazione di un soggetto “reale” solo che è invisibile o spirituale, come può essere la luce, si vede ma al tempo stesso è trasparente, per cui anche l'apparizione segue le medesime caratteristiche della luce

Quanti tipi di apparizione esistono? Tre!

1-Quella invisibile, cioè trasparente come la luce, ma visibile o ad un solo soggetto/più o a tutti i soggetti presenti.
2-Quella proiettata sulla retina dell’occhio, per cui realmente non c’è
3-Quella reale in forma fisica, non trasparente, che la vedono tutti i presenti.


1-      L’apparizione trasparente è come fosse un immagine olografica che risponde a tutte le caratteristiche della luce, suono e odore, o di un qualcosa che sia trasparente, cioè che si lascia attraversare e che non lascia ombra di se  o che su di se non si crea un ombra, proprio perché la superficie di questo soggetto spirituale non ha superficie, perché è trasparente ed inconsistente. Quindi se qualcuno fa una fotografia, e dice che nell’immagine vi è un soggetto che solo la persona lo vede, ma che nell’immagine è visibile a chi osserva, bisogna far attenzione ad osservare molto bene l’immagine in tutti i suoi particolare. 1- se chi ha scattato la foto ammette che nessuno vide nulla, ma solo la fotocamera immortalò quell’immagine, significa che il soggetto è totalmente invisibile agli occhi umani, ma che l’occhio elettronico ha percepito qualcosa che quello umano non ha colto. L’apparizione è totalmente invisibile. Ma se è totalmente invisibile gli agenti fisici terrestri non agiscono sull’oggetto in nessun modo, e che nemmeno la luce lo tocca, ne che alcun ombra si può proiettare su di esso, ed esso è trasparente vendendo dietro ad esso quello che potrebbe esserci.

2-      Quella che viene percepita dal soggetto, ma che nella realtà non c’è, perché solo il soggetto la vede, è molto difficile da dirsi se è presente nel luogo l’apparizione di un soggetto quando chi osserva ho ha l’apparizione la vede dentro di se, come una proiezione, però si potrebbe capirlo perché posto un oggetto di fronte la persona continua a vedere il soggetto, questo significa che è un apparizione interiore.

3-      Se l’apparizione è reale, cioè fisica, proprio materiale, la vedono tutti i presenti oppure solo chi è presente in quel luogo. Solo in questo caso, l’apparizione segue le leggi fisiche, almeno sotto il punto di vista della luce e delle ombre. Ma questo è n caso rarissimo.

La maggior parte delle apparizioni seguono il 1 e il 2° , anzi spesso e volentieri è più probabile il secondo del primo. il problema è capire se è vera questo genere di visione o apparizione, nel senso che se sono vere, bisogna far molta attenzione cosa dirce il soggetto che appare, se rientr in certi parametri ben precis, e bisogna capire se e quanto di proprio il soggetto umano inserisce o sottraee in un apparizione di questo genere.


Quindi quando qualcuno vi mostra una foto guardate sempre se il soggetto apparso è trasparente o opaco. e se la luce attraversa o no il corpo, se lo illumina, oppure se lascia su di esso ombra. Ricordandosi che un soggetto opaco cioè reale, lo vedono tutti i presenti.