mercoledì 15 ottobre 2014

MEDJUGORIE E LA CHIESA

MEDJUGORIE LA CHIESA SI ESPRIME!!!

Che Medjugorie, sia un punto certo che richiama i fedeli alla conversione nessuno lo mette in dubbio... Però la Pivetti ha perfettamente ragione, la fede non è credere in Medjugorie , ma credere nella resurrezione di Cristo! Questo è il fulcro della nostra fede, poi  come ho detto pure io, in altre pagine, queste apparizioni, visioni, ecc, sono relative, perchè servono e non servono, per coloro che sono già credenti, ma caso mai sono rivolte ai soggetti lontani della fede, possono essere un passaggio che aiuta a evolversi  e a crescere ,per taluni potrebbe essere anche una conversione vera, come per altri non avvenire nulla. Ma questo fenomeno, avviene pure nelle chiese di tutto il mondo, ci sono tanti altri santuari, tanti altri posti nel mondo dove avvengono le stesse cose, credo che i veggenti vogliano essere riconosciuti loro come portatori di una nuova parola, di un nuovo messaggio, non credo che si accontentino di avere una dichiarazione favorevole, il permesso ai fedeli di recarsi lì a beneficiare di quello che può essere il luogo, i veggenti vogliono prima di tutto essere riconosciuti, loro, come mezzo di salvezza. Questo è un concetto sbagliato,  indica che manca di certezza nella rivelazione. Credo che da questo punto di vista, bisogna fare attenzione a cosa si può generare; il veggente se vero non ha bisogno dell'imprimatur della chiesa, perchè nel momento in cui, Dio sceglie dei soggetti come suoi emissari, non ha bisogno dell'imprimatur di nessuno, neppure della chiesa, infatti per scegliere i suoi apostoli, i suoi profeti lo fa ad insaputa della chiesa stessa, per cui chiedere di essere riconosciuti è una velleità tipicamente umana, sembra più una volontà di voler a tutti ci costi essere autorizzati, quasi, che l'autorità data da Dio sia meno importante di quella riconosciuta dalla chiesa, mi chiedo se questa è la volontà della Vergine, non credo proprio. Penso invece che il riconoscimento sia da attribuire solo al compimento, di al meno una parte delle profezie date. Allora sarà possibile dare l'autorizzazione, se proprio vogliono, ma ripeto non serve averla perchè se Dio li ha scelti, nessuno può giudicare l'operato di Dio, neppure la chiesa.
Teniamo presente anche che autorizzare Medjiugorie significa anche autorizzare tutta una serie di altri veggenti che navigano attorno a questa realtà, si sentirebbero in qualche maniera autorizzati a loro volta.

RIPETO SE I VEGGENTI DI MEDJUGORJE SONO AUTENTICI NON DOVREBBERO CHIEDERE NESSUNA AUTORIZZAZIONE ALLA CHIESA, PERCHÉ' DIO LI HA GIÀ SCELTI, E NESSUNO PUÒ' ESSERE LORO GIUDICE SE NON DIO STESSO!

Semmai la richiesta dovrebbe venire dai fedeli, per chiedere alla chiesa che si esprima sulla veridicità delle affermazioni dei veggenti stessi e del loro operare e non dal veggente o da chi è attorno a lui, come altri sacerdoti o giornalisti!